KUNDALOVO: LA VITA ETERNA ॐ ओ ॐ dal 19 al 31 Marzo 2016 a Norcia

Qualche settimana fa sono stata invitata a partecipare, tramite la dott.ssa Stefania Montori di Aion Arte, al progetto “Uova d’Autore”. Una iniziativa artistica che propone la realizzazione di opere pittoriche su supporto a forma di Uovo ed il ricavato della vendita sarà devoluto in beneficienza per costruire un laboratorio Artistico presso la Pastorale Giovanile Spoleto Norcia

kundalovo-small

L’uovo è simbolo di Rinascita e la mia Dea Kundalini rappresenta il fluire della Vita Eterna…credo che la giunzione dei due significati possa portare tanta fortuna all’iniziativa ma soprattutto all’Arte stessa ed a chi la propone con Reale trasporto di Cuore….WWW* Grazie a Te*

Annunci

VIVERE DENTRO IL COLORE DELLA LIBERTA’

WORKSHOPARTE TERAPIA

14 Dicembre h. 12,00 e h. 16,30, Centro Fitness Unique Spoleto.

Il Colore della Libertà che ha caratterizzato il Viaggio della mia personale d’Arte, partita da Bologna e passata attraverso varie tappe, ha deciso di ampliare le vedute attraverso la parola e l’azione che respira nella disciplina dello Yoga. Dicembre è il mese che raccoglie la fatica di tutto un anno, è il mese dei regali natalizi e delle vacanze bianche, per me è il mese che vedrà splendere il bellissimo messaggio della mia personale al Centro Unique Benessere e Salute di Spoleto, grazie ad una fantastica intuizione della dottoressa Stefania Montori di Aion Arte Cultura che, bontà sua, sta curando continuamente il mio viaggio artistico con la collaborazione del Critico d’Arte Emidio Di Carlo del Centro Cultura Spazio Arte e dello Scrittore Roberto Bernocco che cura la parte grafica. Lunedì 14 dicembre 2015 presso il Centro Fitness Unique Spoleto.

loc-tutto copia

UNA GIORNATA PARTICOLARE ATTRAVERSO LA REALIZZAZIONE DI UN LABORATORIO DI ARTE TERAPIA COLORE E YOGA

ALLA RISCOPERTA DEL BENESSERE E DELLA SALUTE

Interverranno il Prof. Emidio Di Carlo, lo Scrittore Roberto Bernocco, la Dott.ssa Stefania Montori ed il Presidente di Aion Arte Cultura Massimo Bigioni. Ringrazio tutti i partecipanti ed i proprietari del Centro Unique per la possibilità offerta alla mia Arte. Grazie sempre e WWW* Grazie a Te*….Vi aspettiamo

Ancora un’altra tappa verso la Libertà…

mantra
Titolo: Mantra Tecnica Misto Materico Pigmentato su Legno e Tela – cm 40×40

VIVERE “DENTRO”: IL COLORE DELLA LIBERTÀ

Messaggio di Luce: forme impresse nel materico attraverso l’energia dell’Anima Zen.

Continua il Viaggio della mia Mostra “Vivere dentro: Il colore della Libertà” centrata sul colore che coinvolge la salute, il benessere fisico e soprattutto quello dell’Anima perché respira l’atmosfera che richiama la disciplina Yoga. In questi giorni è ospitata presso il Centro di Bellezza I Salò con sede a Spoleto (PG) in Via Guglielmo Marconi 270. Se abitate nelle vicinanze vi aspetto ai Salò e poi, in dicembre, stiamo organizzando un evento molto importante presso l’Unique Center Benessere&Salute sempre a Spoleto ma di questo ne parleremo in modo più dettagliato a dicembre….Quindi se amate lo Zen, lo Yoga ma soprattutto l’Arte che parla attraverso la disciplina, vi aspetto a I SALO’ in Via Guglielmo Marconi a Spoleto (PG). Ringrazio la dott.ssa Stefania Montori che cura la parte organizzativa con il Critico Emidio Di carlo e lo scrittore Roberto Bernocco che cura la grafica delle mie mostre ed il benessere del mio cuore. Namastè

salò copia

dal 4 Ottobre al 4 Novembre 2015 a Spoleto

Continua lo Straordinario Viaggio tra Spirito&Materia della mia personale “Vivere Dentro: il Colore della Libertà” dal 4 Ottobre al 4 Novembre 2015 all’Ospedale San Matteo degli Infermi a Spoleto

ShivaDivinitàIndù1

Ermete Trismegisto dice: «Tu separerai il sottile dal denso con grande abilità». Separare il sottile dal denso vuol dire separare lo spirituale dal materiale. Durante l’autunno tale processo di separazione si realizza in tutta la natura per preparare la nuova vita. Come l’Arcangelo Michele viene a separare l’anima dal corpo, così l’Iniziato lascia morire in sé una materia per liberare la vita. L’Arcangelo Michele separa l’anima dal corpo perché l’anima deve viaggiare, visitare altri mondi dello spazio e non rimanere eternamente sulla terra.
La separazione è una legge della vita. La selezione, il discernimento, separare il puro dall’impuro, l’utile dall’inutile, il nocivo dal salutare, la cosa morta da quella viva. E la causa di tutte le sventure è proprio la mancanza della capacità di discernimento. Le forze presiedute dall’Arcangelo Michele sono forze di equilibrio, di giustizia, quindi di discernimento tra il buono e il cattivo in vista di liberare ciò che è bene e di trasformare ciò che è male. Ma il bene e il male sono così strettamente uniti che non li si può separare prematuramente senza provocare lacerazioni. L’arte di separare i contrari è la più difficile che ci sia; ed è in natura che gli Iniziati si sono istruiti in quest’arte. Non è facile separare la noce dal suo mallo, ma la natura sa come farlo: essa lascia maturare il frutto, il mallo si apre da solo e la noce si libera. Questa separazione è il simbolo della maturità.

Spoleto IngressoTutto questo è per spiegare che nonostante chi osserva le mie mostre afferma erroneamente che i dipinti non hanno una continuità e che vedendosi di fronte alla “apparente Divisione” si sentono spiazzati, qualcun’altro, per fortuna, crede in questo progetto e lo sta valorizzando sempre di più leggendo l’assoluta continuità che vive nelle mie opere. E’ separazione e nello stesso tempo è l’incontro tra Spirito e Materia, quindi il Sottile ed il Denso di cui parlava Trismegisto, è Cielo e Terra, è Scienza e Magia, è Oriente ed Occidente, è Alto e Basso e soprattutto è un progetto legato alla Salute che nasce dalla devozione che ho da sempre verso la disciplina della Kundalini Yoga.

Titolo: MantraTantra2 Tecnica Misto Materico Pigmentato su Legno - cm 40x40
Titolo: MantraTantra2 Tecnica Misto Materico Pigmentato su Legno – cm 40×40

Questo progetto è iniziato dal Villaggio della SalutePiù a Monterenzio (BO) l’11 luglio 2015 dove ha riscosso grande successo e dopo una leggera pausa che ci ha permesso di organizzare le altre date, continua il Viaggio in Umbria. Dal 25 al 28 settembre 2015 è stata ospitata nelle sale di Palazzo Tordelli in occasione del Festival ArtExpò di Spoleto in compagnia di tanti artisti ed eventi che hanno vivacizzato la città di Spoleto ma, grazie alla dottoressa Stefania Montori di Aion Arte Cultura, mia curatrice insieme al critico d’Arte Emidio Di Carlo di Spazio Arte, la Mostra colorerà la saletta d’ingresso dedicata all’Arte, dell’Ospedale San Matteo degli Infermi a Spoleto dal 4 Ottobre al 4 Novembre 2015 e continuerà con la solida scia della presenza della dottoressa Montori, verso altri luoghi dedicati alla salute per far “Iniziare” in ognuno di noi la voglia di volersi bene ed amarsi all’infinito perché tutti noi meritiamo di Vivere Dentro noi stessi per esternare il Colore della Libertà…..Vi aspettiamo dal 4 Ottobre al 4 Novembre 2015 all’Ospedale San Matteo degli Infermi a Spoleto per regalare a tutti i pazienti ed i visitatori un lungo Respiro dedicato alla Salute. Buona salute a tutti. Namastè

Titolo: Kundalini -  Dimensione cm 80x40 su legno Tecnica misto meterico pigmentato
Titolo: Kundalini – Dimensione cm 80×40 su legno Tecnica misto meterico pigmentato

Sulla Via del Santo Giuseppe – Leonessa (Rieti)

locandina2

Bellissima iniziativa dell’artista Massimo Bigioni che dal 23 Agosto al 13 Settembre 2015 ha coinvolto la sottoscritta ed altri artisti per la 1° Expo d’Arte Contemporanea Internazionale dedicata al Santo Giuseppe contro l’Usura, la Corruzione e l’Estorsione presso il comune di Leonessa – Rieti. Pur essendo impegnata nel proseguimento della mia personale itinerante “Vivere dentro – il Colore della Libertà”, ho accolto con piacere questo invito volto a pubblicizzare non l’ arte di Massimo Bigioni ma a pubblicizzare la concretezza creativa tramite la fede di un credo abbracciato al cuore del cuore dei colori di ogni artista che ha accolto questo invito. Grazie Massimo ma anche grazie a chi ti aiuta sempre nella organizzazione, Stefania Montori. Questo è un video del comune di Leonessa che dedico al grande Massimo e la locandina di questo evento. Grazie….a presto

La Critica può donare e togliere …… grazie al Critico Emidio di Carlo

Stamattina ho letto un articolo che riporto in parte per spiegare la grandezza e la mediocrità di un artista:

Il desiderio di diventare Artista rende l’Artista stesso preda della paura di essere giudicati. Perché a meno che non si voglia creare esclusivamente per il proprio piacere personale, prima o poi i lavori prodotti dovranno essere esposti e, inevitabilmente, sottoposti a critica.

La storia dell’arte è piena di giudizi, purtroppo, anche sbagliati. Lo sbaglio riguarda i critici, i giornalisti, il pubblico, gli artisti gli uni con gli altri etc….

(…) Sicuramente essere un critico non è mai stato semplice, ma se in passato bastava una grossa conoscenza della storia dell’arte e delle principali regole formali che la governavano per riuscire a dare un giudizio corretto su un’opera, oggi abbattute queste regole fin dai tempi degli Impressionisti, è diventato sempre più difficile stabilire cosa è o non è l’arte

Il mestiere del critico è complicato e adatto solo a persone coraggiose, infatti dopo alcuni clamorosi abbagli di giudizio chiamata la “Sindrome di Van Gogh”: piuttosto che rischiare di lasciarsi scappare un astro nascente, in molti preferiscono correre il rischio di fare madornali errori di sopravvalutazione e così capita sempre più spesso di assistere alla “danza di furbetti mediocri innalzati al ruolo di grandi artisti”. Questa situazione è stata generata per colpa di alcune clamorose sviste e incomprensioni ormai passate alla storia. Errori di giudizio non solo da parte di insigni critici ma anche giornalisti, collezionisti, pubblico, mercanti e gli artisti stessi. Per gli artisti c’è sempre una giustificazione, giacché un vero artista potrebbe credere talmente tanto nel proprio lavoro da non riuscire ad accettare un diverso modo di rappresentare la realtà ma un discorso a parte lo meritano i politici. Voler piegare l’arte ai propri scopi occupando i luoghi della cultura per veicolare messaggi e soggetti tradizionali e retrogradi è un qualcosa che umilia il lavoro di un artista. È vero che l’arte fin dal Rinascimento è sempre stata al servizio del potere, ma è anche vero che i potenti mecenati del passato erano grandi conoscitori d’arte e il loro parere era coerente e preparato.

Oggi l’arte non fa più mondo ed è capitato che i politici abbiano cercato di imporre il proprio parere senza possedere la giusta conoscenza e il risultato è stato abbastanza ridicolo. Comunque sia è sempre giusto dare voce alle proprie opinioni, l’arte nasce anche per essere giudicata. D’altronde i gusti cambiano con il cambiare delle epoche, sbagliare è umano e alla fine la storia ci dirà sempre chi ha torto e chi ha ragione.”

Titolo: Sonno Risveglio Libertà - Misto Materico Pigmentato su Tela
Titolo: Sonno Risveglio Libertà – Misto Materico Pigmentato su Tela

Ho riportato solo la parte che mi interessava riassumendola per spiegare quanto è difficile vivere nel mondo dell’Arte. Sono sempre stata affascinata da tale mondo ma è anche vero che oramai non si capisce più chi sa fare cosa. Nascono critici da un giorno all’altro senza sapere nulla di arte ma siccome sono supportati da gente potente oppure dai propri soldi, passano per persone saccenti e acculturate. Nascono artisti da un giorno all’altro, persone annoiate dalla crisi del lavoro che non sanno più quali pesci prendere ed allora improvvisano quattro pennellate e si sentono artisti, oppure vanno su google “copiano e incollano” sulle tele espressioni di chissachì e si sentono già arrivate…..ma non è sempre così ed i veri artisti esistono!….Fortunatamente esistono persone che fanno i Critici da una vita e che sanno alimentare il loro lavoro con la vera anima che leggono attraverso ogni pennellata, ogni spatolata, ogni gesto che l’artista esterna con il cuore. Grazie ad Emidio Di Carlo, critico e direttore responsabile della rivista Spazio Arte Abruzzo e dico grazie perchè ha saputo entrare nel mio mondo creativo volendo scorgere il messaggio che Respira attraverso ogni lavoro che produco. Potrei fare nomi di gente che non sa fare l’artista e si improvvisa a fare anche il critico ed il curatore nascondendosi nelle ombre delle proprie “inutili” pennelate scoppiazzate qua e là ma non voglio sprecare tempo. Grazie Emidio e grazie per la tua preziosa presenza in questo difficile cammino che spesso mi ha vista protagonista di critiche negative soprattutto da parte di chi non ha potuto piegare il mio lavoro a proprio favore….Grazie Emidio e grazie a Stefania Montori ed alla Aion Arte Bigioni che ha scelto un Critico trasparente e professionale per dare Vita a vari progetti compreso il mio. Buona Arte a tutti nel Colore della Libertà…..WWW*

IL PUBBLICO DIVENTA “ARTISTA” E PROTAGONISTA DELLA VITA “DENTRO”

Ci siamo! Sabato 11 luglio 2015 alle ore 16,00 l’inaugurazione della mostra “Vivere dentro, il Colore della Libertà” aprirà le porte del Villaggio della SalutePiù a Monterenzio (BO), aprirà l’obbiettivo della televisione locale e soprattutto la curiosità del pubblico in sala perchè durante la Mostra il pubblico non è più pubblico, ma è la componente fondamentale dell’opera perché diventa “artista”. Trovo importante che le persone non siano “osservatori passivi” ma Osservatori Interattivi e attivamente contemplativi. E’ divertente e liberatorio incontrare l’artista che è in ognuno di noi perché l’arte crea spazi di libertà ed alla gente piace essere coinvolta, ha bisogno di ritrovare la spontaneità del potersi sentire libera, almeno per un po’.
Il coinvolgimento permette a me di comunicare direttamente con il pubblico in tempo reale, ed al pubblico di vivere immediatamente “il Colore della Libertà” attraverso una meditazione attiva perchè l’opera d’arte comprenderà la pittura e lo yoga meditativo.
Questo movimento verso il pubblico mi permetterà di ricevere una conferma di ciò che vorrei trasmettere confrontandomi con una gran dose di imprevedibilità dovuta al libero arbitrio e alla libera creatività dei partecipanti, che trasformerà la forma finale dell’opera in qualcosa di completamente nuovo e inaspettato e, inoltre, mi permetterà di sapere subito se il mio intervento è stato efficace o meno. Questa è l’essenza della ricerca, sperimentare non sapendo quali saranno i risultati, osservarli e prenderne atto. Questo è anche il mio modo di fare Arte ed è soprattutto un modo corretto di vivere il presente, non ieri o domani ma oggi, come ci insegna lo Yoga e la Kaleraram Scuola di Yoga. Grazie*

locandina

Questa mostra mi permette di ringraziare chi ha lavorato e lavora con e per me. Grazie allo scrittore e grafico Roberto Bernocco, alla dottoressa Stefania Montori curatrice d’Arte della Aion Arte Associazione, di cui faccio parte, presieduta dall’artista Massimo Bigioni. Grazie agli sponsor, la Rivista d’Arte Spazio Arte Abruzzo diretta dal Critico d’Arte Emidio Di Carlo e la struttura Villaggio della SalutePiù Monterenzio (BO) che tramite Massimiliano, promoter del Villaggio, ha aperto e dato inizio a questo magnifico Viaggio dedicato all’Arte, alla salute attraverso lo Yoga. Naturalmente invitiamo tutte le persone che amano l’Arte, lo Yoga ma soprattutto sperimentare nuove esperienze….a sabato 11 luglio 2015 alle ore 16,00